ALESSANDRO GAUDIO.jpg

M° Alessandro Gaudio

Docente di Fisarmonica Diatonica
Docente di Organetto 2/4/8/18 Bassi

Fulgido talento del Sud Italia, Alessandro Gaudio è sicuramente uno dei giovani di riferimento che svolge attività di promozione e ricerca sulla fisarmonica diatonica italiana.
Ha iniziato a studiare la fisarmonica diatonica all'età di 7 anni sotto la guida di suo padre, dopo sotto la guida del Maestro Flavio La Camera, dove ha imparato il piano e il programma teorico completo. Ha continuato la sua preparazione tramite seminari con importanti nomi del settore di livello internazionale come Antonio Spaccarotella, Riccardo Tesi, Andrea Capezzuoli, Volodymyr Runchak, Greyson Masefield, Alexey Khromov e tanti altri.
Nonostante la sua giovane età, ha vinto numerosi premi e vittorie in competizioni internazionali nel settore (due volte campione mondiale di fisarmonica diatonica), ottenuto un numero svariato di riconoscimenti artistici tra cui ambasciatore nel mondo della musica cilentana ed il premio Leucosia (riconoscimento per gli artisti cilentani che si sono distinti nel mondo). Si è esibito in varie parti del mondo (Germania, Svizzera, Croazia, Slovenia, Ucraina, Russia , Bielorussia, Francia, Portogallo ecc.) E in televisione Rai (programma Kilimangiaro di Licia Colò). La sua ultima tournée l'ha visto protagonista a Mosca nell'Università Misis e nel Museo Internazionale della Fisarmonica in coppia con l'artista Russo Alexander Poleuvev.
È docente della classe di fisarmonica diatonica  di Nocera Terinese (Calabria) presso il conservatorio "Tchaikovsky". Ha tenuto seminari e Masterclass di alta formazione in svariate scuole d'Italia e in alcuni CAMPUS AFAM (isola di caporizzuto-kr e Cetraro-sa).
Ha diversi progetti di varie estrazioni artistiche; dal Diatonik Duo alle produzioni come solista dell'Orchestra da camera del Cilento e Vallo di Diano. È il direttore artistico del progetto Officina Etnica, che ha come scopo l'alta formazione e la valorizzazione della fisarmonica diatonica in Italia e nel mondo. 
Contribuisce attivamente al festival di Castelfidardo (presidente di giuria nel 2018 categoria world music junior), sostenendo iniziative con un numero sempre crescente di giovani e nuove generazioni che si avvicinano al mondo della fisarmonica diatonica.
Sta completando il suo ultimo lavoro discografico dove raccoglie una progettualità di ricerca di suono del sud italiano.
È un artista ufficiale (Baffetti Accordions).