Felicità_BRUSONI.jpeg

M° Felicita Brusoni

Docente Canto Moderno
Docente Canto Lirico

Soprano lirico leggero
 
Nata nel 1986, intraprende gli studi musicali in giovane età, studiando dapprima pianoforte, e poi dedicandosi al canto lirico sotto la guida di Monica Benvenuti. Successivamente viene ammessa all’Accademia Filarmonica di Bologna dove si perfeziona con Sergio Bertocchi. Dopo la Laurea in DAMS all’Università di Bologna, consegue il Diploma Accademico di I Livello in Canto e di II Livello in Musica Vocale da Camera (indirizzo liederistico e contemporaneo) con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “G. Puccini” della Spezia, dove inizia inoltre lo studio del corno con Danilo Marchello.
 
Inizia la propria carriera solistica collaborando con il Sarzanae Concentus all’esecuzione della Messa dell’Incoronazione K 317 di Mozart, del Magnificat RV 610 e del Gloria RV 589 di Vivaldi. Per quanto riguarda il repertorio operistico ha preso parte all’opera L’Arca di Noè di Britten (Signora Ham), a Suor Angelica di Puccini (Prima cercatrice), diretta da Giovanni Di Stefano nei teatri della Spezia e di Savona, a Gianni Schicchi di Puccini (Lauretta) diretta da Victor Andrini presso il Teatro di Castelspina (AL). Nel 2018 è stata selezionata per partecipare alla Biennale College Musica di Venezia, eseguendo in prima assoluta due atti unici (Trìstrofa di Elisa Corpolongo e Rodi, rodi, morsicchia! La casina chi rosicchia? di Sofia Avramidou), diretta da Francesco Bossaglia. I suoi interessi vertono anche sul repertorio rinascimentale e barocco: si perfeziona con Roberta Invernizzi ed entra nell’Ensemble Etruria Barocca diretto da Dimitri Betti. Ha partecipato con l’Ensemble San Felice all’esecuzione degli oratori di Giacomo Carissimi Sponsa Canticorum, Judicium Extremum e Jephte, e con la Schola Cantorum S. Spirito di Genova all’esecuzione dei sei Mottetti BWV 225, 226, 227, 228, 229, 230 di Bach.
 
La sua attenzione principale si rivolge alla musica contemporanea, che affronta per voce sola, voce ed elettronica, voce e pianoforte, voce ed ensemble. Il suo repertorio comprende brani di Aperghis, Berio, Cage, Castiglioni, Crumb, Edgerton, Globokar, Kagel, Kurtág, Lachenmann, Ligeti, Rihm, Scelsi, Sciarrino, Stockhausen. Ha seguito masterclass di canto, teatro musicale e improvvisazione tenute da Erika Biavati, Alda Caiello, Ars Ludi, Frauke Aulbert, Monica Benvenuti, Alvin Curran, Rohan de Saram, Roberto Fabbriciani, Hubert Mayer, John Kenny, Elliott Sharp. Si perfeziona con Nicholas Isherwood per la prassi contemporanea e le extended techniques.  Ha partecipato a Call for Young Performers 2019 organizzato da Divertimento Ensemble, a San Marino New Music Project, durante il quale nel 2018 ha preso parte al concerto Omaggio a Vinko Globokar ed è stata premiata come Miglior Interprete Cantante, e agli Stockhausen Courses Kürten 2017 esibendosi in “Die 7 Lieder der Tage” e 2019 esibendosi negli “Indianerlieder” in duo con Victor Andrini. Nello stesso anno gli “Indianerlieder” vincono il Premio Speciale della Giuria per il concorso Call for Concert  del Festival “Note tra i Calanchi” di Bagnoregio (VT).   Nel 2012 fonda l’Helmut Duo insieme al pianista Matteo Bogazzi, con cui si esibisce in recitals con un repertorio che va dai Lieder alle composizioni del Novecento, e dallo stesso anno collabora con il LabMusCont diretto da Andrea Nicoli. Ha eseguito in prima esecuzione assoluta musiche di Luisa Antoni, Marco Betta, Matteo Bogazzi, Angelo Bruzzese, Maria Vincenza Cabizza, Gerardo De Pasquale, Giovanna Dongu, Federico Favali, Carlo Galante, Marco Lenzi, Damiano Mainenti, Andrea Nicoli, Ketevan Scheipner, Jacopo Simoncini, Rossella Spinosa, Andrea Talmelli, Riccardo Vaglini.  Ha affrontato anche il repertorio del teatro musicale (Histoire du Soldat di Stravinskij, Façade di William Walton, Chansons de Bilits di Debussy, Platero y Yo di Castelnuovo Tedesco).